Scopri la Curcuma, un alleato per il tuo Benessere.

 

La relazione tra Curcuma e Benessere è strettissima: la Curcuma, che appartiene alla famiglia delle cosiddette Zinzirabacee, tra le quali si trova anche lo Zafferano, può essere un vero alleato nella vita di tutti i giorni. La specie di Curcuma più utilizzata a livello sia culinario sia di integratori destinati al campo erboristico e farmaceutico è la Curcuma Longa, dalla quale si estrae la polvere dal caratteristico colore giallo ocra, tale da conferirle il soprannome di "zafferano d'india". Il rizoma tuberizzato, la parte sotterranea della pianta, è la porzione che viene utilizzata e dalla quale, attraverso una lavorazione che ne prevede la bollitura e la successiva essicazione, in forno per molte ore, si arriva alla polverizzazione del composto.

 

Negli ultimi anni l’utilizzo della curcuma ha preso piede in svariati campi di applicazione, dall’utilizzo come colorante (E100) visto il suo colore giallo intenso, sia in campo salutistico. La curcumina, è la sostanza più attiva tra i composti della classe della quale fa parte: i curcubinoidi, polifenoli aventi molteplici proprietà, tra le quali spiccano in particolare quelle antitumorali, antinfiammatorie ed antiossidanti.

Le proprietà antitumorali sono da attribuire ad una diminuzione della neoangiogenesi ed ad un aumento dell’attività apoptotica, processo attraverso il quale le cellule autoinducono la propria distruzione in risposta ad un danno.

Le capacità antiossidante è dovuta al potere che questa molecola esercita contro i radicali liberi dell’ossigeno (ROS).

 

Il meccanismo con il quale la curcuma esercita attività antinfiammatorie, invece, è legato ad una diminuita espressione di alcuni di quelli che sono i mediatori della flogosi, tra cui il TNF alfa, l’IL1 e l’IL8.

Per quanto riguarda come assumere la curcuma, vi sono più modalità: da una semplice tisana da farsi con la polvere o la radice fresca, a preparazioni farmaceutiche ad alta concentrazione standardizzata, per le quali si prevede una somministrazione che si aggiri intorno ai 500mg/die.

Svariati studi hanno portato all’evidenza che per ottenere un assorbimento soddisfacente di curcuma dopo somministrazione orale, questa dovrebbe essere accompagnata da bromelina e/o piperina (composti contenuti ad esempio rispettivamente nell’ananas e nel pepe) ed assunta dopo aver mangiato, poiché la curcumina può causare nausea e bruciore di stomaco in soggetti particolarmente sensibili.

Altri accorgimenti da tenere in considerazione per coloro i quali volessero assumere questo composto dalle svariate e notevoli attività positive sul nostro organismo, sono quelli di non assumere della curcuma in determinate patologie o in terapia con alcuni farmaci:

- in gravidanza e allattamento;

- pazienti in terapia con acido acetilsalicilico 100mg (Aspirina)  e/o Warfarin;

- soggetti affetti da ulcera gastrica e reflusso gastroesofageo (GERD);

- chi dovesse presentare patologie di tipo ostruttivo a livello delle vie biliari.

 

A questo punto è chiaro come la Curcuma può essere molto efficace nella terapia dei dolori articolari.

Scopriamone di più insieme.

 

Noi di Basefarma consigliamo Proflex: un integratore a base di Curcumina Meriva, uno speciale brevetto che rende la curcuma più velocemente disponibile e meglio tollerata a livello gastrico. E’ inoltre arricchito da Glucosammina di origine vegetale, fondamentale precursore dei glicosaminoglicani, utili alle cartilagini del nostro organismo, sia per contribuire a mantenerle in buono stato, sia come integrazione in soggetti che dovessero presentare problematiche di carenza di quest’ultima. Il brevetto rappresentato da questo particolare tipo di curcuma Meriva, fornisce una valida risposta a quelli che erano i problemi di questa spezia, legati all’assorbimento deficitario a livello intestinale e alla scarsa biodisponibilità se assunta per via orale. E’ stata dunque formulata una miscela di curcuma e fosfatidilcolina, che attraverso una tecnologia nota come Fitosoma, racchiude il principio attivo all’interno di una micella di natura lipidica resistente all’azione enzimatica e che facilita inoltre l’ingresso della curcuma a livello cellulare, dove questa può iniziare a svolgere la sua attività antinfiammatoria.

 

Scopri meglio chi siamo: lavoriamo ogni giorno per permetterti di scegliere con la massima consapevolezza i prodotti più adatti alle tue esigenze. Prodotti farmaceutici, parafarmaceutici, alimentari e integratori direttamente a casa tua!