News

  1. Gastroprotettori: come proteggere la mucosa gastrica e migliorare la digestione

    I gastroprotettori sono farmaci utilizzati per proteggere la mucosa dello stomaco. Alcuni agiscono in modo specifico, come gli inibitori di pompa protonica, gli antagonisti del recettore dell'istamina H2, gli antagonisti muscarinici e gli agonisti delle prostaglandine. Altri agiscono in modo aspecifico, come gli antiacidi e i citoprotettori come il sucralfato e i composti del bismuto. Gli inibitori di pompa protonica come l'esomeprazolo, l'omeprazolo, il pantoprazolo e il rabeprazolo sono i più utilizzati, grazie alla loro azione prolungata nel tempo e alla bassa tossicità sistemica. Tuttavia, è importante considerare le interazioni con altri farmaci, non assumerli per periodi prolungati e monitorare gli effetti avversi, che possono essere sia locali (alterazioni digestive) che sistemici (disturbi del sonno, cefalea, aumento degli enzimi epatici, eruzioni cutanee e rischio di fratture ossee). Le indicazioni terapeutiche includono acidità gastrica, pirosi, dispepsia, gastrite, malattia da

    Leggi di piu' »
  2. Pancia gonfia: cause e rimedi

    La pancia gonfia, spesso causata da cattive abitudini alimentari e accumulo di gas, può provocare sintomi fastidiosi come dolore e tensione addominale. È importante identificarne le cause, che possono variare da dieta scorretta a disturbi intestinali o stress. Rimedi naturali come cambiamenti nella dieta e l'uso di erbe possono offrire sollievo. In caso di necessità, farmaci e integratori come il carbone vegetale o probiotici possono aiutare a gestire il problema. Consultare un medico è fondamentale se i sintomi persistono o peggiorano.

    Leggi di piu' »
  3. Parola d'ordine: Detox

    Dopo le festività, è comune sentirsi in colpa per gli eccessi alimentari e il possibile aumento di peso. Tuttavia, anziché intraprendere diete drastiche o improvvisarsi sportivi, è consigliabile affrontare la situazione in modo pratico. Ridurre l'assunzione di cibi grassi, dolci e aumentare il consumo di frutta e verdura può essere un inizio. La parola d'ordine è "DETOX", che coinvolge la depurazione degli organi come il fegato e i reni, insieme al drenaggio delle tossine dalle cellule. L'acqua svolge un ruolo cruciale, e il consumo di cereali integrali può contribuire al dimagrimento e al controllo del peso. L'uso di erbe e oli essenziali, insieme a una buona qualità del sonno e un ritorno all'attività fisica, può favorire il benessere fisico e mentale. Piccole modifiche nella routine quotidiana possono anche aiutare a raggiungere gli obiettivi di remise en forme con costanza.

    Leggi di piu' »
  4. La Cistite suona sempre due (o più) volte

    La cistite è una comune infezione del tratto urinario che può causare sintomi come frequente bisogno di urinare, dolore e bruciore. Spesso, questa infezione può ripresentarsi, rendendo importante un approccio multifattoriale per prevenirne le recidive. La cistite può essere causata da batteri provenienti dall'intestino, quindi è essenziale mantenere l'equilibrio della flora intestinale. Alcuni principi attivi naturali, come il D-mannosio, il cranberry e l'Uva Ursina, possono aiutare a prevenire l'adesione dei batteri alle vie urinarie. L'assunzione di probiotici può anche contribuire a mantenere la salute intestinale. In sintesi, per evitare recidive di cistite, è importante agire su più fronti, rafforzando il sistema immunitario e mantenendo l'equilibrio della flora batterica.

    Leggi di piu' »
  5. Le cinque strategie per essere più felici

    Matthieu Ricard, considerato l'uomo più felice al mondo dalla scienza, condivide cinque strategie per raggiungere una felicità autentica e duratura. Innanzitutto, consiglia di non preoccuparsi per ciò che non possiamo risolvere, evitando angoscia e ansia. Secondo, suggerisce di "allenarsi per essere felici" attraverso la meditazione e il pensiero positivo. Terzo, sottolinea l'importanza di trovare uno scopo nella vita, anche piccolo, per dare significato alle giornate. Quarto, incoraggia a renderti utile agli altri attraverso l'amore altruistico, poiché aiutare gli altri porta soddisfazione e connessione. Infine, enfatizza l'importanza della gentilezza verso gli altri e l'eliminazione dell'arroganza, narcisismo e egocentrismo come chiave per la felicità. Queste strategie, basate sulla sua esperienza personale, possono aiutare a coltivare una vita più piena e felice.

    Leggi di piu' »
  6. Paracetamolo

    l paracetamolo, noto come Tachipirina, condivide alcune caratteristiche con i FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) come l'ibuprofene e il ketoprofene ma ha differenze sia nell'attività che nella tossicità. Agisce principalmente come analgesico e antipiretico ma è debole come antinfiammatorio. La Tachipirina 500 è indicata per trattare la febbre, mentre la Tachipirina 1000 è un potente analgesico. Il dosaggio più basso (500 mg) permette un migliore controllo della temperatura e una maggiore sicurezza. Il paracetamolo è sicuro se usato correttamente (non oltre 3 grammi al giorno) ma può causare tossicità epatica in caso di sovradosaggio. Ha vantaggi come la somministrazione a stomaco vuoto, l'uso in pazienti con patologie cardiovascolari o renali, e può essere assunto da neonati fino agli anziani senza prescrizione medica. Gli svantaggi includono l'inefficacia contro l'infiammazione e la necessità di una ricetta per la Tachipirina 1000.

    Leggi di piu' »
  7. Vitamina D: che cos'è e a cosa serve?

    La vitamina D è una vitamina liposolubile con un'azione simil-ormonale che regola l'omeostasi dell'osso ed è prodotta dalla pelle tramite raggi UVB o assorbita attraverso la dieta. Le forme principali sono D2 e D3. I raggi UVB convertono il 7-deidrocolesterolo in colecalciferolo, che viene attivato nel fegato e nei reni per diventare calcitriolo. Quest'ultimo interagisce con recettori VDR, influenzando l'assorbimento intestinale di calcio e fosforo, la contrattilità muscolare, il sistema immunitario, l'ematopoiesi, la sintesi del paratormone, la calcificazione vascolare e ha ruoli nell'obesità e nel diabete. L'esposizione solare è la fonte principale, ma può essere integrata attraverso alimenti come pesce azzurro, carne, tuorlo d'uovo e latticini. La quantità necessaria varia in base al colore della pelle e ad altri fattori.

    Leggi di piu' »
  8. Melatonina

    La melatonina, conosciuta come l'"ormone del sonno," è un ormone prodotto naturalmente nel nostro organismo per regolare il ritmo circadiano e il sonno. La sua carenza può causare disturbi del sonno e insonnia. Gli integratori di melatonina possono aiutare a migliorare la qualità del sonno, ma è importante consultare un medico per il dosaggio e l'uso corretti, poiché possono causare effetti collaterali come sonnolenza diurna, mal di testa, vertigini, disturbi gastrici e cambiamenti di umore.

    La melatonina è utile per combattere l'insonnia, i risvegli notturni, il jet lag e può essere considerata per chi ha orari di lavoro irregolari. Tuttavia, l'efficacia varia da persona a persona, e in caso di problemi persistenti, è consigliabile consultare uno specialista.

    Leggi di piu' »
  9. Primavera e Allergie

    La primavera porta con sé il rischio di allergie, che sono una reazione del nostro corpo a sostanze come i pollini. I pollini sono le cellule riproduttive maschili delle piante che possono essere trasportate dall'aria a distanze considerevoli e inalate nelle vie respiratorie.

    Contengono antigeni che possono scatenare allergie in persone predisposte, poiché il sistema immunitario reagisce al contatto con i pollini sulle mucose. Durante questa stagione, è importante prepararsi ad affrontare le allergie primaverili.

    Leggi di piu' »
  10. Geloni di mani e piedi fanno molto male. Curiamoli subito.

    I geloni sono una patologia delle dita delle mani e dei piedi causata da sbalzi repentini di temperatura e esposizione prolungata al freddo. Per prevenirli e curarli, è importante seguire alcuni consigli. Mantenere una dieta sana, ricca di frutta, verdura, omega 3 e 6, limitando l'assunzione di alcol e tabacco. Mantenere mani e piedi asciutti, evitando il sudore e utilizzando calze di cotone e lana per mantenerli caldi.

    Iniziare un'integrazione di vitamina D prima dell'arrivo della stagione fredda può aiutare a prevenirli. Al ritorno in casa dal freddo, evitare di immergere immediatamente mani o piedi in acqua calda, facendo un passaggio graduale tra temperature. Evitare di grattare in caso di prurito e applicare una crema nutriente e grassa su mani e piedi mattina e sera.

    Leggi di piu' »
Posts loader